[wonderplugin_carousel id="1"]
Carta, forbici, mondo. Proiezione di Last Call – Un bestseller che tutti dovrebbero conoscere
Blog / 10 dicembre 2015

  Giorno 9 dicembre al Politecnico di Torino il Movimento per la Decrescita Felice ha presentato il film Last Call diretto da Enrico Cerasuolo. Il film ricostruisce la storia della nascita de I limiti dello sviluppo, pubblicato nel 1972, capostipite di una serie di studi e di movimenti ambientalisti che si battono affinché le misure politiche possano portare a una rivoluzione verde. «Chi crede che una crescita esponenziale possa continuare all’infinito in un mondo finito è un folle, oppure un economista.» – Kenneth Boulding – Ecco cosa emerge chiaramente dal documentario: la crescita che il sistema capitalista promuove e spinge non è per nulla sostenibile dal Pianeta. Quel che si propone è:   Una decrescita felice ovvero un passaggio dall’utilizzo di risorse che hanno un impatto ambientale disastroso ad altre (energia solare, eolica, elettrica) il cui utilizzo non turba l’ecosistema terrestre; Una visione globale dei problemi  Non basta analizzare i singoli avvenimenti e ridurli a causa ed effetto, ma è più utile considerare i singoli avvenimenti come sintomi che si manifestano all’interno di un sistema più grande. Un sistema in cui l’unico imperativo categorico possibile sembra quello proposto da Hans Jonas: “Agisci in modo che le conseguenze della tua azione siano compatibili con…